^Torna su

Abuso e dipendenza da sostanze

La definizione più completa di tossicodipendenza è: una modalità patologica di assunzione di una sostanza che conduce a menomazione o a disagio clinicamente significativo.

L’abuso cronico di droghe (fumo, alcol, sostanze stupefacenti in genere) produce cambiamenti disfunzionali e maladattativi non solo nei sistemi neurotrasmettitoriali implicati nella modulazione degli effetti di rinforzo proprio delle sostanze d’abuso, ma anche in altri sistemi motivazionali, agendo soprattutto sui meccanismi cerebrali di controllo e modulazione della reattività allo stress.

Lo stress svolge sicuramente un ruolo importante sia nell’esordio dell’abuso di sostanze sia nel mantenimento della dipendenza ed è, inoltre, uno dei fattori maggiormente coinvolti nella ricaduta, soprattutto nei soggetti in fase d’astinenza. In epoca adolescenziale e giovanile, sempre più numerosi soggetti presentano una serie di comportamenti di ricerca estrema di sensazioni forti. Tali comportamenti si orientano, non infrequentemente, verso esperienze rischiose, talvolta esplicitamente pericolose, estreme e perfino autodistruttive.

Per tali soggetti le esperienze meno intense legate alla vita quotidiana, risultano di fatto noiose ed incapaci di evocare livelli sufficienti di gratificazione ed interesse.

La noia, il senso di vuoto, l’incapacità di provare interesse e piacere nelle attività quotidiane della vita, porta questi soggetti alla ricerca di stimoli intensi e nuovi, spesso trasgressivi e ad elevato impatto emozionale.

Copyright © 2014. Dott. Salvatore Panza  Rights Reserved. CONTATTI: Email: salvatore_panza @ virgilio.it - Tel: 3402351130
Riservatezza trattamento dati: Il dr. Salvatore Panza effettua il trattamento dei dati sensibili e personali dei propri clienti attenendosi rigorosamente al Dlg. 196/2003 denominato legge sulla Privacy.